Come ottenere i permessi di root facilmente con Superoneclick

2
103

image

Abbiamo già visto nelle settimane scorse come ottenere i permessi di root in modo semplice e senza ricorrere all’uso del Pc grazie a Tawelroot, ma non tutti i cellulari sono compatibili, specie quelli con firmware un pò datati; in questo caso la soluzione infallibile è appunto SuperOneClick.

Se vuoi imparare come effettuare il root su Android, il primo passo che devi compiere è collegarti al forum XDA Developers e cliccare sulla voce SuperOneClickv2.2-ShortFuse.zip che si trova in fondo al primo post per scaricare sul tuo PC il programma SuperOneClick, che permette di eseguire il root su moltissimi terminali Android (soprattutto quello di fascia medio-bassa) con un semplice click (per gli altri dovrebbe andrare bene come già detto Towelroot)

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (es. SuperOneClickv2.2-ShortFuse.zip) ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi. Se compare un avviso dell’antivirus che ti dice che il programma è infetto, stai tranquillo, è solo un falso positivo. Disattiva per qualche secondo l’antivirus e procedi con il rooting del tuo telefonino.

1

A questo punto, avvia il programma SuperOneClick.exe e collega il tuo smartphone al computer tramite il cavo USB in dotazione. Se il computer non riconosce il dispositivo e ti chiede di installare dei driver, scarica il software della casa produttrice del tuo telefono (es. Samsung KIES) ed installalo sul PC per avere anche i driver.

Una volta connesso il telefonino al computer, devi attivare il debug USB su Android. Per fare ciò, recati nel menu Impostazioni > Applicazioni > Sviluppo del telefonino e metti il segno di spunta accanto alla voce relativa al Debug USB. Torna quindi sul PC e clicca sul pulsante Root di SuperOneClick per avviare il processo di rooting del dispositivo.

Ora non devi far altro che aspettare. Anche se l’applicazione sembra non rispondere più ai comandi, non preoccuparti, sta lavorando regolarmente. Al termine della procedura (che dovrebbe durare all’incirca cinque minuti), SuperOneClick ti chiederà se vuoi installare la app Busybox (una sorta di coltellino svizzero per Android necessario al corretto funzionamento di numerose applicazioni che richiedono il root) e se vuoi eseguire un test relativo alla corretta esecuzione del processo di rooting sul tuo telefono: rispondi in entrambi i casi di sì.

2

Missione compiuta! Adesso il tuo telefono è sbloccato e in grado di eseguire tutte le app che richiedono il root. In caso di ripensamenti, potrai sempre tornare indietro senza cancellare dati o applicazioni dal tuo smartphone. Ti basterà eseguire nuovamente SuperOneClick e cliccare sul pulsante Unroot. Più facile di così?

- Ads -

2 Commenti

Rispondi