Kodi: come migliorare lo streaming su pc un pò datati

19
129

Hai un dispositivo un pò vecchiotto ma non vuoi rinunciare all’utilizzo del mitico Kodi? La soluzione c’è e stando ai commenti del video di riferimento pare funzionare alla grande 😛

La guida è stata perfettamente testata su un pc con 2 giga di ram e 256 mb di spazio ed è adatta sia a pc che smartphone un pò datati.

Per migliorare la cache del video bisogna modificare il file advancedsettings.xml, che trovate nella cartella userdata di Kodi; se non dovesse esserci allora vi spiegherememo come crearlo.

Ecco come trovare il file advancedsettings.xml a seconda del vostro sistema operativo:

Android:Android/data/org.xbmc.kodi/files/.kodi/userdata/
iOS: private/var/mobile/Library/Preferences/Kodi/userdata/
Linux: .kodi/userdata/
Mac: Users/<vostro_nome>/Library/Application Support/Kodi/userdata/
OpenELEC: storage/.kodi/userdata/
Windows: C:\Programmi\kodi\userdata

Prima di addentrarci nella guida vi suggeriamo di copiare il vostro file advancedsettings.xml e salvarlo da qualche parte; non si sa mai 😛

Bene, il file advancedsettings.xml dovrebbe contenere grosso modo i seguenti parametri:

<advancedsettings>
<! – Streaming Optimization – >
<network>
 <buffermode>0</buffermode>
 <cachemembuffersize>157286400</cachemembuffersize>
 <readbufferfacture>2.0</readbufferfacture>
 <curlclienttimeout>60</curlclienttimeout>
 <curllowspeedtime>60</curllowspeedtime> 
</network>
<gui> 
 <algorithmdirtyregions>3</algorithmdirtyregions>
 <nofliptimeout>0</nofliptimeout>
</gui>
<videoscanner>
 <ignoreerrors>true</ignoreerrors>
</videoscanner>
</advancedsettings>

Come potete notare nello script sono compresi dei valori; cerchiamo di capirne il senso:

<buffermode>0</buffermode>

Questa impostazione costringerà Kodi di utilizzare una cache per tutti i file video, tra cui rete locale, internet, e anche il disco rigido locale. Il valore di default è 0 e sarà solo la cache dei video che utilizzano internet.

Inserendo il valore 1 il filesystem utilizzerà sia la cache internet che locale;

Il valore 2 ci farà utilizzare solo la cache dei flussi internet presi dai siti (http ecc.)

Il valore 3 al contrario indica No buffer, ma non è specificato in cosa consista di preciso.

<cachemembuffersize>20971520</cachemembuffersize>

Questi valori ci permettono di aumentare la cache; il valore 20971520 è il massimo che Kodi possa supportare e un aumento di tale parametro potrebbe far crashare il programma. Il valore diminuisce in base alla ram disponibile e dalla memoria interna del dispositivo. Per evitare danni però vi consigliamo di non modificare questo parametro.

<readbufferfactor>10</readbufferfactor>

Questo valore serve ad aumnetare il fill-rate della cache.
Con il valore 1 (predefinito), Kodi utilizzerà la cache solo un pò di più di ciò che è necessario per riprodurlo. Per la maggior parte degli utenti e l’hardware, questa impostazione non dovrebbe causare problemi, ma bisogna essere consapevoli di questo se avete insoliti picchi di CPU nel vostro dispositivo. Il valore di questa impostazione è un moltiplicatore del limite predefinito. Se Kodi sta caricando un file raw bluray tipico a 36 Mbit / s, quindi un valore di 2 avrà bisogno di almeno 72 Mbit / s di larghezza di banda. Tuttavia, a differenza con l’impostazione di RAM, è possibile aumentare questo valore in modo sicuro per quanto alto si desidera, e Kodi non vada in crash. Basta sapere che esso potrebbe causare Kodi per tentare di utilizzare tutta la banda disponibile sul vostro HTPC durante la riproduzione.

Dopo questa non proprio semplice illustrazione dei parametri giungiamo a ciò che a noi interessa sapere, ovvero quale impostazione scegliere per il nostro dispositivo. Ebbene per un dispositivo con poca ram e poca memoria questa dovrebbe essere la configurazione migliore:

<advancedsettings>
  <network>
    <cachemembuffersize>83886080</cachemembuffersize>
  </network>
</advancedsettings>

 

<advancedsettings> <network> <cachemembuffersize>83886080</cachemembuffersize> </network> </advancedsettings>

Se non riuscite a modificare il file xml allora potete traqnuillamente scaricarlo da questo link.

Copiate il file nella cartella userdata e il vostro streaming dovrebbe essere impeccabile 🙂

Video di riferimento:

Se ti piace il nostro sito e vuoi contribuire a darci una mano, non esitare a offrirci un caffè 🙂

[paypal_donation_button]

- Ads -

19 Commenti

  1. 60
    60

    E questi 2 che roba sono ? Cmq sia nemmeno il TEAM Developers originale sà come veramente funzionano sti valori.
    Sono stati messi li solo per creare confusione……. basta vedere quanti thread ci sono nel loro forum in merito……

  2. Buonasera. Scusate ma non ne so nulla e perciò chiedo… Come faccio a scaricare gli add on su android mxq-4k. Il buffering come lo tolgo? su computer normale non c’è…

  3. no, mi succede con la URL autoaggiornante e anche con liste procurate non dal web. Da Cosa potrebbe dipendere? grazie

  4. Salve,
    io purtroppo ci ho provato ma i canali si bloccano sempre. Qualcuno mi saprebbe dire perché? poi ho notato che si bloccano soprattutto i canali HD invece SD vanno meglio.
    In alcuni Forum ho letto che devo disinstallare il Firewall del modem? ne sapete qualcosa? grazie per la risposta

    • dipende da quali canali intendi. ase utilizzi liste trovate nel web è normale, se ti succede invece con lo streaming degli addon o con la url digitale autoaggiornante è un altro. detto così non ti possiamo aiutare

Rispondi